10 modi per usare LinkedIn

Guy KawasakiCon il suo permesso ho tradotto in Italiano un articolo del mitico Guy Kawasaki su AlwaysOn, che identifica 10 interessanti modi per usare LinkedIn…
L’ho trovato molto attuale e ulteriormente estendibile.
Siete liberi di proporne di nuovi, se lo desiderate…

Ecco l’articolo:

  • Il numero medio di connessioni su LinkedIn delle persone che hanno lavorato in Google è quarantasette. Il numero medio dei laureati alla Harvard Business School è cinquantotto, quindi puoi saltare l’MBA, lavorare in Google e probabilmente avere tutte le connessioni di cui hai bisogno. Dopo, puoi assumere un MBA per calcolare le tue tasse sul reddito
  • Le persone con più di venti connessioni hanno trentaquattro volte la probabilità di essere contattati per un nuovo lavoro delle persone che ne hanno solo cinque
    Ebook
  • Tutte le 500 aziende della classifica Fortune 500 sono rappresentate su LinkedIn. Infatti, 499 di esse sono addirittura rappresentate da dipendenti che vanno dal ruolo di “Director” in su
  • Secondo alcune mie fonti molto ben informate, la persona con il maggior numero di inviti LinkedIn pendenti è… Guy Kawasaki (anche se non so se devo essere orgoglioso o vergognarmi di questa statistica)

La maggior parte della gente usa LinkedIn per “arrivare a qualcuno” in modo da concludere una vendita, formare una partnership o trovare un lavoro. Funziona molto bene perché è un Network di più di 8,5 milioni di professionisti [LC: sono più di 17 milioni nel Gennaio 2008!] con esperienza, provenienti da più di 130 settori in tutto il mondo. Eppure è uno strumento sottoutilizzato: per questo ho stilato questa lista dei 10 migliori modi per aumentare il valore di LinkedIn.

Incrementare la tua visibilità
Aggiungendo connessioni, incrementi la possibilità che le persone vedano il tuo profilo per primo quando cercano qualcuno da assumere o con cui poter fare business. Oltre ad apparire in cima ai risultati di ricerca (che è un vantaggio importante se sei uno dei 52.000 product manager su LinkedIn), le persone lavorano più volentieri con i professionisti conosciuti e fidati dai loro stessi amici.

Migliorare la tua connettibilità
La maggior parte dei nuovi utenti mette solo l’azienda attuale nel profilo. Facendo così limitano molto la possibilità di aumentare le loro connessioni. Dovresti compilare il tuo profilo come se fosse una biografia ufficiale, includendo esperienze pregresse, educazione, affiliazioni e attività.
Puoi anche includere un link al tuo profilo come parte della tua firma nelle email. In questo modo le persone possono verificare le tue credenziali, che sarebbe assurdo, se non addirittura strano, mettere in allegato.

Aumentare il tuo PageRank su Google
LinkedIn ti permette di rendere disponibile il tuo profilo ai motori di ricerca per essere indicizzato. Visto che i profili LinkedIn ottengono un ottimo PageRank in Google, questo è un fantastico modo per influenzare cosa troveranno le persone che fanno ricerche su di te.
Per fare ciò, crea un profilo pubblico e seleziona “Full View”. Invece di utilizzare la URL di default, personalizza in modo che sia il tuo vero nome. Per aumentare la visibilità di questa pagina nei motori di ricerca, inserisci questo link in varie pagine sul web, per esempio nei tuoi commenti su un Blog, includendo un link al tuo profilo nella tua firma.

Migliora la tua posizione sui motori di ricerca
Oltre al tuo nome, puoi promuovere il tuo Blog o il tuo sito Web. Nei motori di ricerca quali Google e Yahoo!
Il tuo profilo LinkedIn ti permette di pubblicizzare dei siti Web. Ci sono alcune categorie predefinite tipo “My Website,” “My Company,” etc.
Se selezioni dall’elenco la voce “Other”, puoi modificare il nome del link. Se stai linkando il tuo Blog personale, includi il tuo nome o altri termini descrittivi nel link e voilà! Search Engine Optimization instantanea per il tuo sito. Affinché tutto funzioni, assicurati che il tuo profilo sia pubblico e settato a “Full View”.

Esegui controlli alla cieca delle referenze delle aziende
Inserendo il nome dell’azienda e gli anni in cui una persona vi ha lavorato nel tool di ricerca “People”, è possibile individuare delle ulteriori referenze: colleghi che hanno lavorato in quell’azienda nello stesso periodo. Questo per averne di più bilanciate rispetto a quelle da lei indicate.

Le aziende cercheranno delle referenze prima di farti la proposta, ma hai mai pensato di controllare quelle del manager che ti potrebbe assumere? La maggior parte degli intervistati non osa chiedere referenze ad un potenziale manager, ma con LinkedIn questo è possibile.

Puoi anche controllare chi aveva quel lavoro a cui stai puntando. Puoi farlo cercando per job title e nome azienda, ma assicurati di deselezionare la voce “Current titles only”. Contattando le persone che avevano quella posizione in precedenza, potrai ottenere informazioni di prima mano su quel lavoro, sul manager e le reali possibilità di crescita offerte.

A proposito, se ciò diventasse una pratica comune, potremmo finalmente vedere CV sempre più veritieri. Non c’è niente di più divertente che scoprire che un candidato, che si attribuisce il merito di aver portato a termine un qualche clamoroso successo, era in realtà un semplice gregario, che faceva parte del team, ma senza un ruolo primario.

Aumenta la pertinenza dei risultati quando cerchi un lavoro
Usa la ricerca avanzata di LinkedIn per trovare persone con un’esperienza lavorativa e professionale simile alla tua, in modo da vedere dove lavorano.
Per esempio, un programmatore potrebbe cercare per parole chiave tipo “Ruby on Rails,” “C++,” “Python,” “Java,” ed “evangelist”, in modo da trovare dove lavorano i programmatori con competenze simili alla sua.

Fai in modo che i tuoi colloqui vadano più lisci
Puoi usare LinkedIn per avere informazioni sulle persone che stai cercando.
Conoscere la scuola in cui sono andati, se hanno giocato ad hockey o condividono delle amicizie con te, potrebbe evitarti di dare una risposta tipo “tutto bene, grazie…”.

Controlla lo stato di salute di un’azienda
Sempre dal menù “People”, esegui una ricerca avanzata per aziende, ma deseleziona il checkbox “Current Companies Only”. In questo modo potrai controllare il tasso di turnover e se le persone chiave stanno abbandonando la nave…
Gli ex dipendenti di solito danno opinioni molto più “candide” rispetto a quelli che ci lavorano ancora.

Verificare la salute di un settore
Se intendi investire o lavorare in un certo settore, utilizza LinkedIn per trovare persone che vi hanno lavorato o, ancora meglio, per trovare aziende che sono fallite recentemente.
Per esempio, supponi di voler costruire un negozio di animali online di prossima generazione, potresti imparare molto da chi ha lavorato per le defunte Pets.com e WebVan.

Osserva l’andamento delle StartUp
Puoi vedere le persone nella tua rete che stanno iniziando nuove StartUp, cercando per parole chiave tipo “stealth” o “new startup.” Applica il filtro “Sort By” per “Degrees away from you”, in modo da evidenziare le persone più vicine a te in termini di connessioni.

Chiedere consigli
Il nuovo servizio “LinkedIn Answers” fa al caso tuo. Puoi formulare domande legate al tuo business a tutta la rete LinkedIn.
L’assunto è che è più facile che tu ottenga una risposta di maggior valore dalla tua rete che dai soliti Forum “aperti”.

Per esempio, ecco cosa potrebbe chiedere un imprenditore:
– Chi conosce un bravo avvocato esperto di brevetti, che sia rapido e a basso costo?
– Quanto dovremmo pagare un Business Developer?
– Andare in Demo porta dei vantaggi?
– Quanto traffico genera della pubblicità su TechCrunch?

Addendum

Dai commenti [LC: su AlwaysOn] sono emersi i seguenti ulteriori modi di usare LinkedIn:

Integrarsi in un nuovo lavoro
Quando le persone iniziano un nuovo lavoro, tipicamente non sono molto integrate nella nuova azienda. Con LinkedIn possono imparare a conoscere meglio i loro colleghi dai loro profili (contributo di Vincent Wright).

Identificare competitor, clienti, partner, etc.
Sembra il più banale di tutti, ma puoi usare LinkedIn per identificare e saperne di più sui tuoi competitor, clienti, partner, etc. Per esempio, se il responsabile Marketing del tuo competitor viene da Oracle… probabilmente penserà che Business significa guerra (contributo di Kev).

Commenti

  1. dice

    Linked in potrebbe essere uno strumento utile se utilizzato in modo corretto. dall'altra parte si pone sempre la veridicità di quanto riportato, un aspetto che comunque riguarda la maggior parte dei social network. Cmq i vari step descritti sopra mi sembrano molto utili per ottimizzare l'utilizzo di questo strumento

Trackbacks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *